Monitoraggio pazienti COVID in strutture protette

La cronaca di questo periodo sta purtroppo evidenziando casi sempre più frequenti di problemi derivanti dal mancato monitoraggio dei pazienti COVID anche all’interno di strutture protette, come ospedali e case di riposo.
La crisi pandemica deve essere stimolo per attrezzare le nostre strutture sanitarie con strumenti che possano aiutare a gestire in modo concreto non solo l’emergenza ma altresì l’auspicabile ritorno alla normalità con strumenti moderni, efficienti e flessibili. Soluzioni per il monitoraggio attivo dei pazienti e efficientamento dei sistemi sono ambiti in cui TapmyLife è altamente specializzata e permettono di fare un investimento determinante nella fase emergenziale e inevitabile anche per la modernizzazione dell’intero sistema di assistenza.

Lean management per un cambio di passo del S.S.N.

Nel mezzo di questa seconda ondata pandemica, ci troviamo di fronte sostanzialmente agli stessi problemi affrontati nei mesi scorsi, ovvero affollamento del pronto soccorso, crescita esponenziale delle terapie intensive e personale costretto a ritmi massacranti senza che tutto questo immane sforzo si traduca in un sostanziale cambio di passo del SSN.

Come uscire da questa situazione e quali interventi progettare per non trovarsi impreparati di fronte ad eventuali emergenze o semplici picchi di accesso presso le strutture? La risposta è nel lean management