RIlevazione affollamento

Verifica dell’affollamento in aree di attesa e sicurezza in aree protette

Attraverso l’utilizzo di telecamere a basso costo o con l’integrazione di flussi video già esistenti,
viene applicato un algoritmo di intelligenza artificiale per determinare il numero di persone
presenti all’interno di un determinato ambiente.
Questo sistema consente di rilevare il sovraffollamento andando a definire la capienza di ogni
spazio disponibile (mezzi di trasporto ma anche banchine, hall, aree comuni, mensa aziendale) e
ricevendo un allarme qualora il numero massimo di persone venga raggiunto.
La soluzione, opportunamente integrata anche con i sistemi di gestione delle attese, permette di
mantenere i criteri di sicurezza previsti dalla normativa con un controllo automatico, economico
ed efficiente.
La gestione dinamica delle aree permette anche di indicare gli orari di accesso al pubblico per
verificare eventuali presenze non consentite durante gli orari di chiusura.
I dati vengono storicizzati creando poi una base statistica di analisi dei flussi di accesso.

GLI AMBITI DI APPLICAZIONE

ACCESSI NON AUTORIZZATI

Segnalazione di accessi non autorizzati ad aree specifiche in base alla classificazione, agli orari e alla tipologia di accesso.

DISTANZA DI SICUREZZA E AFFOLLAMENTO

Verifica automatica del mantenimento della distanza di sicurezza tra le persone e conteggio per la verifica dell’affollamento in base alla capacità definita per singolo mezzo o carrozza.

VERIFICA UTILIZZO DEI DISPOSTIVI DI PREVENZIONE

Verifica automatica ed eventuale notifica del corretto utilizzo dei dispositivi di sicurezza previsti a seconda della classificazione dell’area.

MISURAZIONE DELLA TEMPERATURA

Analisi della temperatura agli accessi principali della struttura o presso punti sensibili (banchine e stazioni) per cittadini ed operatori.

RICONOSCIMENTO FACCIALE

Sistemi di intelligenza artificiale per il riconoscimento facciale con l’obiettivo di individuare una posizione non consentita.

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

LA TECNOLOGIA BLE

Bluetooth Low Energy, iBeacon, Eddystone

Le nostre soluzioni utilizzano la tecnologia BLE, nelle versioni iBeacon o Eddystone, per garantire una piattaforma efficiente a costi molto più contenuti rispetto alla tecnologia RFID.

La nostra ricerca su questa tecnologia è stata riconosciuta con un Certificato di Eccellenza (Seal of Excellence) da parte della Commissione Europea, con uno studio che ha dimostrato un ritorno dell'investimento pari a 18 mesi con la sola riduzione del tempo impiegato dal personale sanitario per rintracciare i dispositivi medici all'interno della struttura sanitaria.

La tecnologia si presta all'implementazione in ambienti sanitari per l'assenza di interferenze elettromagnetiche con dispositivi o infrastrutture esistenti e grazie alla minore sensibilità rispetto a materiali metallici e liquidi.

L'utilizzo di un'infrastruttura commerciale e non proprietaria permette di ampliare le possibilità di implementazione e di integrazione con soluzioni esistenti o future, oltre e garantire una riduzione dei costi rispetto a soluzioni proprietarie come buona parte dei progetti RFid.

Contattaci