WORLD ALZHEIMER’S DAY: COME PRENDERSI CURA DEI PAZIENTI FRAGILI

Stare vicini a un malato di Alzheimer o demenza è un atto di amore grandissimo, ma la malattia va monitorata e gestita da professionisti. La cura dei fragili è un percorso a ostacoli in cui personale delle strutture e familiari devono stringere una salda alleanza. Noi crediamo che un maggior utilizzo di strumenti di E-health possa costituire un costruttivo collante tra famiglie e residenze. Uno strumento e un metodo che ci permetterà di vivere con maggiore serenità il soggiorno dei nostri cari nelle strutture sanitarie.

TERZA DOSE, GREEN PASS, PNRR:VOGLIAMO DAVVERO TORNARE ALLA “NORMALITA”?

Se ci accontentassimo di un ritorno alla “normalità” in sanità peccheremmo di ingenuità e imprudenza. Dobbiamo puntare a uscire dall’emergenza con un’accelerazione tecnologica e provare ad affrontare anche i problemi pre-Covid. La sanità italiana ha dimostrato di essere resiliente ma il sistema va innovato. Dobbiamo accelerare per recuperare il tempo perduto e riuscire a garantire performance eccellenti. E’ un obiettivo ambizioso per chi si accontenti di stare nelle media ma poniamoci una sola domanda: cosa vogliamo quando ci rechiamo in ospedale o in clinica? Eccellenza signori, non “normalità”. La sanità italiana non può limitarsi ad un ritorno alle performance del 2018.

SAFETY, SECURITY & REHAB MONITORING: I PREZIOSI ALLEATI NEL PERCORSO DI CURA

Sicurezza dei pazienti e monitoraggio della riabilitazione sono realtà già ampiamente consolidate in sanità digitale. L’errore umano o la distrazione sono sempre dietro l’angolo, soprattutto in condizioni di stress. Implementare queste soluzioni di e-health in tutte le strutture è la sfida che dobbiamo vincere per avere ospedali e cliniche più moderni e accoglienti dove il benessere dei pazienti e la tranquillità degli operatori sia garantita 24 ore al giorno 7 giorni su 7. Lasciamo che i professionisti della sanità possano esprimersi al meglio: ogni cittadino ne trarrà un concreto vantaggio.

BUSINESS INTELLIGENCE IN SANITA’: IL PUNTO DI TANGENZA TRA LINEE APPARENTEMENTE PARALLELE

Può un sistema articolato e complesso come quello sanitario avere qualcosa da imparare da settori come l’automotive o dell’industria in generale? Cosa possono avere in comune un ospedale con una fabbrica di automobili o un centro commerciale? In apparenza la domanda può sembrare bizzarra o addirittura irriverente ma la realtà è diversa e in Sanità è strettamente legata all’eccellenza del percorso di cura.

AGOSTO 2021: IL QUI ED ORA DELLA SANITA’ ITALIANA

Oggi, alla vigilia del secondo ferragosto con costume e mascherina, i primi 24 miliardi del PNRR sono arrivati in Italia ed è certamente sul qui ed ora che dobbiamo concentrarci. E’ il momento per attivare idee, fare rete, efficientare, ammodernare l’unico vero settore che definisce il grado di civiltà di un Paese: il settore sanitario.

CROLLO DI SCREENING E RICOVERI. MIGLIORARE L’ACCOGLIENZA E DARE FIDUCIA.

In Italia, nel 2020, sono stati 1,3 milioni i ricoveri in meno: 52,4% quelli medici, 47,6% i chirurgici. Dati allarmanti, forniti dalla Fondazione GIMBE confermati anche in un’indagine qualitativa di ELMA Research. I pazienti non si recano ancora negli ospedali per paura di contrarre il virus Covid-19, avvertono un senso di isolamento e smarrimento per aver perso il contatto con il sistema sanitario. Cosa è possibile (e doveroso) fare per cercare di recuperare almeno in parte il tempo perduto? Bisogna ridare fiducia ai cittadini, rivedere l’accoglienza e accompagnarli mano per mano all’interno delle strutture. Non è un caso se l’ indoor navigation è un tema che sta esplodendo in Sanità: le strutture dotate di sistemi di accoglienza tecnologici efficaci hanno un indice di gradimento decisamente maggiore e riescono a garantire quel necessario senso di rassicurazione a chi deve recarsi in ambienti ritenuti ancora a rischio.

CADUTE PAZIENTI FRAGILI: INTELLIGENZA ARTIFICIALE E LIVESTREAMING

I ricercatori di TapmyLife hanno elaborato algoritmi di intelligenza artificiale con livestreaming: un sistema altamente parametrizzato e studiato per garantire il più alto livello di assistenza ad oggi rilevabile per garantire elevati standard di sicurezza anche nei reparti con maggiore criticità. Il sistema, battezzato RSACAM, si basa sul concetto di sicurezza attiva dei pazienti.

Culture Hacking, Ai, Assets Tracking, Digital Value: i Mantra per La Nuova Sanità Italiana

La Sanità italiana si distingue per eccellenza medica e preparazione del personale. Se però analizziamo la classifica 2020 di Newsweek vediamo che tra i primi 50 ospedali al mondo compare solo il Grande Ospedale Metropolitano Niguarda. I fondi europei sono in arrivo ma quale approccio dobbiamo adottare per far sì le risorse vengano utilizzate al meglio e creino nuovo valore aggiunto? Ancora una volta il tema dell’Ehealth emerge prepotente.

E-Health: riduzione misurabile di rischi e contenziosi in Sanità

Le soluzioni di E-Health di TapMyLife incidono in modo significativo e quantificabile sull’efficientamento dei processi e sulla prevenzione attiva dei rischi a cui pazienti e operatori possono essere sottoposti, rilevando in modo automatico, sicuro e certo lo svolgimento delle operazioni di intervento e cura rispetto alle compliance dei processi di accreditamento.